skip to Main Content
Per contatti e informazioni: giulio.levi@gmail.com

Ho fatto le scuole nella mia città natale, Firenze. Intorno alla metà del secolo scorso ho preso la maturità classica (un tempo si chiamava così, ora non so) nella famosa sezione B del Liceo Michelangiolo, ottima per le materie letterarie e pessima per quelle scientifiche (tanto per dire, 17 professori di matematica in 5 anni!). Risultato: alla fine del liceo ero bravo in italiano, latino, greco ecc., ma avevo le idee poco chiare in matematica e fisica.

Se pensate che questo mi abbia indotto a intraprendere una carriera umanistica, vi sbagliate. Mi sono laureato in medicina e specializzato in malattie nervose e mentali. Ah! – direte – allora hai fatto il medico. Invece no! Per una quarantina d’anni ho fatto il ricercatore, cercando di capire qualcosa di come funzionano le cellule del nostro cervello. Non che ci abbia capito molto (la materia è molto complessa, dirò a mia scusante), ma dai e dai qualche passettino avanti l’ho compiuto, grazie anche ai miei collaboratori.

Iniziato da poco il nuovo millennio, sono andato in pensione, ma appena prima che il passato millennio finisse, così, da un giorno all’altro, ho cominciato a scrivere storie per ragazzi, e ci ho preso gusto. Un po’ perché mi diverto a scrivere; un po’ perché mi piace l’idea di lasciare ai miei nipoti un ricordo più comprensibile degli aridi lavori scientifici; e un po’ perché questa attività mi ha permesso di entrare in un affascinante mondo per me nuovo, di conoscere molte persone interessanti che ruotano nell’ambiente dei libri per ragazzi, e di incontrare tanti ragazzi nelle scuole, che mi arricchiscono e mi fanno riflettere con le loro domande e spesso mi colpiscono con il loro entusiasmo e la loro curiosità. Perchè anche se si è studiato tutta la vita, basta la domanda di un bambino per capire che c’è ancora tanto da imparare a questo mondo. E che molte di queste cose, son proprio loro, i ragazzi, che possono insegnarcele.

Dopo la laurea, sono stato assistente volontario nell’Istituto di Patologia Generale dell’Università di Firenze. Poi ho lavorato due anni a New York nel New York State Research Institute for Neurochemistry & Drug Addiction.

Tornato in Italia, dopo un anno trascorso come assistente volontario nella Clinica delle Malattie Nervose e Mentali dell’Università di Firenze, mi sono trasferito a Roma, dove ho svolto la mia attività di ricerca prima nell’ambito del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Istituto di Biologia Cellulare) e poi all’Istituto Superiore di Sanità, dove ho diretto il Reparto di Neurobiologia e poi il Laboratorio di Fisiopatologia di Organo e di Sistema. Dal 2003 sono in pensione.

Sono stato docente in corsi per il dottorato in Neuroscienze presso l’Università di Pisa e l’Università di Roma Tor Vergata e in corsi di specializzazione in Neurobiologia presso l’Università di Roma La Sapienza.

Sono stato responsabile di progetti di ricerca nazionali e internazionali, relatore su invito in numerosi Congressi nazionali e internazionali,  membro di Commissioni del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica e membro di Consigli Scientifici di Istituti di ricerca del CNR. Ho organizzato vari Congressi scientifici nazionali e internazionali.

Ho fatto parte del Consiglio direttivo della Società Internazionale di Neurochimica e della Società Italiana di Neuroscienze, di cui sono stato anche Presidente. Di queste due Società scientifiche sono adesso membro onorario.

Ho fatto parte per molti anni del Comitato Scientifico e della Commissione per la ricerca dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Dal 2003 al 2012 sono stato Coordinatore della ricerca scientifica della Fondazione Italiana Sclerosi Multipla.

Ho pubblicato oltre 200 lavori su riviste internazionali.

Ho iniziato a scrivere intorno all’anno 2000 e ho scritto racconti, favole e romanzi (tra cui vari ancora inediti) indirizzati a fasce di età variabili dai 4 ai 15 anni.  Mi sono classificato primo o tra i finalisti in numerosi  concorsi letterari per racconti inediti e libri editi (vedi sotto). I miei libri, spesso di carattere tra il fantastico, l’ironico e il paradossale, affrontano anche, con mano leggera, argomenti assai seri, quali quello dei diversi, temi ecologici, o problemi del disagio infantile. Gli editori con cui ho pubblicato libri per bambini e ragazzi sono, in ordine alfabetico: Bacchilega Junior (1), Campanotto (2), Coccole e Caccole (ora Coccole Books) (4), Edizioni Buk (1), Einaudi scuola (1), Falzea (3), Fatatrac (4), Le Brumaie (1), Orecchio Acerbo (1), Pane e Sale (1). Inoltre un libro per adulti o giovani/adulti è uscito nel marzo 2016 con l’editore Castelvecchi, e uno è in corso di stampa con l’editore Diarkos.

Sono stato Membro del Consiglio Scientifico della Enciclopedia dei Ragazzi dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani (2003-2006), per la quale ho anche scritto varie voci di carattere scientifico. Ho partecipato a vari convegni nel campo della letteratura per ragazzi e a numerosi “incontri con l’autore” in scuole e librerie.

Ho partecipato su invito a incontri, manifestazioni e convegni anche internazionali su temi riguardanti l’infanzia, la letteratura a essa dedicata e la famiglia. Nel 2007 e nel 2010 ho organizzato, a Roma, due incontri di tre giorni coinvolgendo ragazzi, illustratori, autori e una compagnia teatrale. Ho presentato i miei libri in scuole, biblioteche e librerie.

PREMI per scritti inediti

Finalista al premio Hans Christian Andersen 1999 con medaglia d’oro dall’Associazione Soroptimist.
Vincitore del concorso “La serpe d’oro” 1999 dell’Associazione Italiana Medici Scrittori.
Vincitore del Concorso di letteratura per l’infanzia, anno 2000, dell’Univ.Popolare di Roma.
Segnalato (= secondo classificato) al premio Hans Christian Andersen 2000.
Vincitore del premio Hans Christian Andersen 2001 e del Trofeo Baia delle Favole.
Secondo classificato al Premio di letteratura per ragazzi “C’era una volta” (Monterchi, 2001).
Primo classificato ex aequo  al Concorso Nazionale di Narrativa per l’Infanzia Gianni Cordone (2002).
Secondo classificato al concorso “Mario Soldati” del Centro Pannunzio (2002).
Vincitore del 16° Premio Nazionale Arpalice Cuman Pertile (2003), settore “poesia per l’infanzia”.
Secondo classificato al Premio Nazionale 2004 “Una Favola per Sognare”, Lions Club di Trieste.
Terzo classificato al “Premio Inventimiglia Fiabe” (2004).
Primo classificato ex aequo  al Concorso Nazionale di Narrativa per l’infanzia Gianni Cordone (2004).
Vincitore del Premio speciale per la Pace al 6° Premio internazionale “Vileg novella dal Judri” (2005).
Menzione al premio internazionale “Syria Poletti – sulle ali delle farfalle” per la creazione di un albo illustrato (2008).
Segnalato (= secondo classificato)  premio Hans Christian Andersen 2019.

PREMI per libri editi

Primo classificato al Premio Fiabe del Parco (2005) per il miglior libro illustrato pubblicato nel 2004 (“Venditempo”)
Secondo classificato nella sezione romanzo per ragazzi al premio Città di Bella (2007) col libro “XJ7K – Dallo spazio alla Casa Bianca”.
Finalista-vincitore  e 2° assoluto al Premio Città di Penne (2007) col libro “1940-1945 – Gioele, fuga per tornare”.
Primo classificato al Premio “Il Castello Volante” (Carovigno 2007) col libro “1940-1945 – Gioele, fuga per tornare”.
Primo classificato (giuria ragazzi) al Premio della Basilicata di letteratura per ragazzi Mariele Ventre (Sasso di Castalda 2008) col libro “1940-1945 – Gioele, fuga per tornare”.
Riconoscimento internazionale White Ravens nel 2007 col libro “1940-1945 – Gioele, fuga per tornare”.
Primo classificato (giuria tecnica) al Premio della Basilicata di letteratura per ragazzi Mariele Ventre (Sasso di Castalda 2009) col libro “La mia mamma guarirà”
Primo classificato al Premio Nazionale di Letteratura “Città di Bella” 2010-2011, sezione narrativa 8-11 anni, col libro “Salviamo il mondo”.